Ricorrenza del Bicentenario del Comune di Piano di Sorrento "Giornata del Comune di Piano di Sorrento"

Il re firmò il decreto nella reggia di Capodimonte a Napoli.
La divisione tra le Università di Sorrento e quella del Piano (formata all’epoca dagli attuali Comuni di Piano di Sorrento, Meta e Sant’Agnello) avveniva a seguito di lunghe ed estenuanti lotte con i sorrentini.

Pertanto la Giornata del prossimo 9 gennaio 2008 è stata considerata dall’Amministrazione Comunale Giornata Festiva  e con apposita Ordinanza è stata disposta la chiusura degli Uffici Pubblici, delle scuole e delle attività in genere.

Un Comitato organizzatore  costituito dagli ex Sindaci, dai Parroci, dai dirigenti dalle Scuole, dalle Associazioni e rappresentanti delle categorie ha predisposto il calendario degli eventi   per le celebrazioni.

Tra le iniziative più significative dell’anno bicentenario campeggia la realizzazione della Storia di Piano di Sorrento.
L’incarico di realizzare  la Storia di Piano di Sorrento è stato conferito dall’Amministrazione Comunale al prof. Guido D’Agostino, professore ordinario di Storia moderna presso l’Università degli Studi “Federico II” di Napoli che sta coordinando un gruppo di studiosi locali.

L’opera percorre gli aspetti cronologici antichi, fino all’età moderna cercando di definire il ritratto di Piano di Sorrento fra storia, memoria e identità e sarà presentata a giugno 2008. Una copie del volume è stata consegnata dal Sindaco ad ogni capofamiglia del Comune di Piano di Sorrento.
Diverse sono state le manifestazioni svolte per la ricorrenza – la mostra di Alessandro Poma, il Concerto dell’Orchestra di S.Pietroburgo con Katia Ricciarelli, etc.

Il 1° gennaio 2008 è stato salutato da: La Canzone de lo Capo d’anno – uso del popolo di Piano di Sorrento a cura del gruppo teatrale “A Chiorm”, alle ore 18,30 in Piazza Cota. Per l’occasione è stato ristampato l’opuscolo redatto da Gaetano Amalfi sulla Canzone di Capodanno.
Martedì 8 gennaio alle ore 18,00 nel Centro Culturale Comunale di Via delle Rose è stata inaugurata la mostra fotografica “Scatti di Memoria” sessanta foto d’epoca significative del nostro territorio, a cura di Federico Iaccarino e Carlo Pepe.
Martedì 8 gennaio alle  ore 20,00 in occasione dell’inizio dell’anno bicentenario si è tenuta nella Basilica di S. Michele Arcangelo una solenne cerimonia di ringraziamento con i Primi Vespri e Te Deum presieduti da S.E. Mons. Arturo Aiello Vescovo di Teano Calvi  cittadino onorario di Piano di Sorrento.

Alle 21,30 ventuno salve di cannone rimbomberanno per tutto il paese per segnare l’inizio della festa.
Mercoledì 9 gennaio - è stata proclamata giornata festiva nel Comune di Piano di Sorrento – alle ore 10,00 il Sindaco e l’Amministrazione Comunale hanno deposto una corona di fiori al monumento ai Caduti in Piazza Cota mentre sarà eseguito l’inno nazionale.
Subito dopo la banda musicale ha effettuato il giro delle strade del paese.
Alle ore 10,30 nella Basilica di S. Michele Arcangelo l’Arcivescovo di Sorrento/C.mare S.E. Mons. Felice Cece ha presieduto un Solenne Pontificale con la partecipazione dei Parroci delle Parrocchie di Piano di Sorrento, Meta e Sant’Agnello.
Alle ore 12 tutte  le campane del territorio comunale hanno suonato a festa accompagnate dallo sparo di 21 salve di cannone, mentre la banda musicale eseguirà marce trionfali in Piazza Cota.
La Piazza è stata illuminata a festa da  centinaia di filari di lampadine a tetto ed addobbata con un tappeto di circa 1000 metri .
Alle ore 19,00 l’appuntamento per la gran festa cittadina, il discorso del Sindaco e la magatorta di oltre tre metri realizzata dai pasticcieri di Piano Sorrento Pasticceria Cota, Casa del Dolce, La Dolce Vita, Bar Nuccio e brindisi finale.
Per l’occasione è stato affidato al maestro orafo Salvatore Renna di Piano di Sorrento l’incarico di realizzare una medaglia celebrativa in oro e argento

Da sabato 26 gennaio fino al  30 marzo 2008, anche in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica Napoli Caserta si è tenuta a Villa Fondi una mostra del Maestro Francesco Filosa, (1930-1990), di C.Mare di Stabia ma carottese di fatto per aver trascorso un significativo periodo artistico a Piano di Sorrento dove ha lasciato numerosissime opere dedicate a Piano di Sorrento.

Il 26 gennaio nel centro culturale comunale  alle ore  20 si è proseguito con il secondo appuntamento, di dieci incontri,  di una serie di 20 filmati, scelti tra centinaia,  realizzati dagli anni 50 e fino agli anni 80 dal cineoperatore carottese Ermanno Acanfora, restaurati dalla Home Movies, si prosegue con il secondo appuntamento, di dieci incontri,  di una serie di 20 filmati, scelti tra centinaia,  realizzati dagli anni 50 e fino agli anni 80 dal cineoperatore carottese Ermanno Acanfora, restaurati dalla Home Movies di Bologna per conto del Comune di Piano di Sorrento,

Prosegue inoltre il programma di  recupero  di importanti filmati d’epoca prodotti dalla RAI o dall’Istituto Luce dagli anni 20 agli anni 80 e una rassegna cinematografica che si terrà nella prossima estate.

Il programma prevede manifestazioni che coprono tutto l’anno fino a gennaio 2009.