inviti di pagamento ta.ri. - tassa rifiuti 2021

Si informano e si invitano tutti i contribuenti, soggetti passivi del tributo, che ogni circostanza rilevante per l’applicazione della TA.RI. e in particolare, l’inizio, la variazione e la cessazione dell’utenza, la sussistenza delle condizioni per ottenere agevolazioni o riduzioni, il modificarsi o il venir meno delle condizioni per beneficiare di agevolazioni o riduzioni  previste dal vigente regolamento comunale, va dichiarato presentando LA DICHIARAZIONE TARI utilizzando gli appositi moduli messi a disposizione dal Comune http://www.comune.pianodisorrento.na.it/it/page/tributi

La dichiarazione, debitamente compilata e sottoscritta dal soggetto dichiarante, può essere consegnata o direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune sito in Piazza Cota – Pec: protocollo@pec.comune.pianodisorrento.na.it, a mezzo Posta con Raccomandata a/r, Mail all’indirizzo: tributi@comune.pianodisorrento.na.it. La denuncia s’intende consegnata all’atto del ricevimento da parte del Comune, nel caso di consegna diretta, alla data di spedizione risultante dal timbro postale, nel caso di invio postale, o alla data di invio per la PEC/MAIL.

Ai fini dell’applicazione del tributo la dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi, sempreché non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo. In quest’ultimo caso il contribuente è obbligato a presentare nuova dichiarazione.

La dichiarazione deve essere regolarmente sottoscritta. Nell’ipotesi d’invio per posta elettronica o PEC la dichiarazione deve essere comunque sottoscritta, anche con firma digitale, in caso contrario, la dichiarazione TARI non potrà essere presa in considerazione, ciò anche in caso di mancanza della superficie espressa in metri quadri o dei dati catastali.

La dichiarazione di cessazione dei locali o delle aree deve indicare tutti gli elementi atti a comprovare la stessa. In caso di presentazione della stessa nei termini il contribuente ha diritto all’abbuono o al rimborso del tributo relativo alla restante parte dell’anno dal giorno successivo a quello in cui si è verificata la cessazione. In caso di mancata presentazione della dichiarazione di cessazione nel termine del 30 giugno dell’anno successivo il tributo non è dovuto solo se il contribuente dimostra di non aver continuato il possesso o la detenzione dei locali e delle aree ovvero se il tributo è stato assolto dal soggetto subentrante a seguito di dichiarazione o in sede di recupero d’ufficio.

Nel caso di decesso del contribuente, i familiari conviventi o gli eredi dello stesso, dovranno provvedere alla presentazione della dichiarazione di cessazione entro un anno dal decesso.

Il comma 684 dell'art. 1 della Legge 147/2013 stabilisce che il contribuente è tenuto obbligatoriamente a presentare tale dichiarazione e la sua omessa presentazione prevede l'irrogazione di sanzioni che vanno dal 100% al 200% del tributo non versato, con un minimo di euro 50,00 .

A fini esemplificativi va pertanto dichiarata all'Ufficio Tributi ai fini di una corretta e puntuale imposizione della Tassa Rifiuti (TARI), qualsiasi variazione inerente:

  1. cambio di residenza,
  2. modifica dei dati catastali  o dei metri quadri degli immobili utilizzabili,
  3. utilizzo/rilascio di locali/aree
  4. voltura a nuovo contribuente a seguito decesso del intestatario della tassa,
  5. apertura/chiusura di attività produttiva commerciale, artigiana, professionale,

Per i contribuenti residenti non va dichiarata la variazione dei componenti del nucleo familiare in quanto verificato informaticamente con i registri anagrafici, Il numero degli occupanti è quello risultante alla data di emissione dell’invito di pagamento. Le variazioni intervenute successivamente avranno efficacia a partire dall’anno seguente.

Per i contribuenti non residenti il numero degli occupanti viene calcolato ai sensi dell’art. 34 del vigente regolamento in base al seguente rapporto numerico: 1 occupante presunto per ogni 35 mq o relativa frazione di superficie soggetta a tributo, salva la possibilità di accertare ulteriori occupanti.